SERVIZI / ENGINEERING

La perfetta integrazione tra i reparti di Stile e Progettazione si concretizza in un continuo scambio e una piena condivisione delle informazioni e dei dati. Mentre un tempo le fasi del progetto erano strettamente sequenziali ed era necessario che un gruppo di competenza completasse una fase per poter passare il lavoro alla fase successiva, oggi, grazie alle tecnologie informatiche, sono parallele.

Le attività nel campo della progettazione iniziano in contemporanea con quella della ricerca stilistica, quando un team di progettisti si occupa di condurre i primi studi di fattibilità del progetto rispetto alle forme e alle linee prescelte, e procedono parallelamente ottimizzando tempi e costi di sviluppo.

Gli ingegneri, basandosi sulle definizioni stilistiche, costruiscono un prototipo virtuale della vettura e ne valutano le prestazioni. Questo momento è l'essenza del progetto automobilistico. Qui, le forme elaborate dai creativi vengono verificate sotto il profilo dell'esecuzione, dell'analisi dei costi e della fattibilità tecnologica.
 
Dagli studi di fattibilità si procede, step by step, alla prima verifica sul modello virtuale che riguarda l'impostazione della carrozzeria, dalla scocca al pavimento e alle finizioni esterne e interne. Quindi si avvia la parte di analisi strutturale e di calcoli matematici: la vettura viene studiata nei minimi particolari nelle sue diverse parti, dal pianale, alla fiancata e al cofano, dalle porte al baule.

La progettazione meccanica interviene sin dalle primissime battute, sviluppando tutti i componenti meccanici ad esclusione del motore: in Italdesign Giugiaro ci occupiamo esclusivamente dell'installazione e dell'interfaccia per la trasmissione del moto. Le simulazioni virtuali del comportamento del veicolo procedono in contemporanea: con strumenti di calcolo  sempre più avanzati, vengono effettuate prove virtuali di torsione e d'urto misurando le reazioni  della vettura e dei relativi occupanti. Tale attività permette di verificare che siano rispettate le richieste del cliente, i capitolati elaborati per singola commessa devono rispettare i parametri di confort e sicurezza definiti integrandosi alle normative dei paesi di riferimento.

Lo studio progettuale si completa con l'esecuzione degli schemi elettrici e elettronici, che vengono elaborati insieme agli specialisti che collaborano con l'azienda automobilistica committente per la realizzazione di particolari componenti, quali i fari, strumentazione elettrica ed elettronica sempre più complesse. In questo iter, si inserisce anche il reparto Fattibilità Tecnologica e Metodi, che effettua continui controlli per la possibile messa in produzione della vettura ancora in studio, esaminandone la compatibilità con i metodi produttivi e le attrezzature utilizzate negli stabilimenti del cliente.

La fase prototipale si riduce quindi ad una verifica che le prestazioni globali siano soddisfatte e non più una fase interattiva di progettazione. In alcuni progetti a minor complessità tale fase è addirittura eliminati: per esempio l'ingegneria di un modello derivato (esempio una station wagon) da un modello di base già definito.

Italdesign Giugiaro incontra i neolaureati del Politecnico di Torino

01 Aprile 2014
Italdesign Giugiaro partecipa ad "Orientati al Futuro - Career Day 2014". Giovedì 3 aprile dalle 9.30 i neolaureati del Politecnico di Torino potranno portare il proprio cv e incontrare alcuni rappresentanti dell'azienda presso lo stand 49 - Sala Consiglio di Facoltà del Politecnico.

Giugiaro Design si aggiudica il Red Dot Design Award 2014 con Lamborghini Nitro

26 Marzo 2014
La collaborazione tra Giugiaro Design e il Gruppo Same-Deutz Fahr si arricchisce di un nuovo premio, il Red Dot Design Award per il Lamborghini Nitro.

Scarica la cartella stampa di Ginevra 2014

03 Marzo 2014
Scarica la cartella stampa e le immagini di Ginevra 2014